Chi sono

Mi chiamo Barbara, ho 38 anni e sin da tenera età, da bambina nel vero senso della parola, ho avuto il piacere e la gioia di avvicinarmi al “gioco delle carte”. Le mie prime “amiche” furono le carte Piacentine, le giravo e rigiravo in attesa di ricevere da loro una “parola”, avevo con esse un rapporto particolare, come un bambino con la sua copertina di linus e il suo orsacchiotto! Avevo ormai imparato a riconoscerle, a capire i loro simboli, a farli miei, ad associarli a situazioni, persone e cose.
Crescendo, in un’epoca dove ancora internet non era alla mia portata, ho iniziato a documentarmi sui libri per rendermi consapevole di cosa fosse quella pratica chiamata “cartomanzia”, dalla quale ormai ero incuriosita pienamente. Non ho mai avuto voglia ne modo di seguire dei corsi pratici tenuti da tarologi, sono sempre stata “autodidatta” e tutt’ora, nonostante la mia esperienza, ormai posso dirlo con orgoglio, continuo a leggere e documentarmi con la consapevolezza che in questo piccolo grande mondo non si finisce mai di imparare… e insegnare!
Le carte parlano, consigliano, tirano fuori semplicemente il lato introspettivo di noi stessi, andando oltre la razionalità, oltre il calcolo, ma è qui che vorrei fare una dovuta precisazione: Amici miei, non fate della cartomanzia un cattivo uso: lasciatevi guidare, consigliare, suggerire, ma non date la responsabilità alle carte di dirvi cosa dovete o non dovete fare: esiste un pensiero che si chiama Libero Arbitrio, nonché la vostra testa, la vostra intelligenza che vi condurrà sicuramente, con l’ausilio dei Tarocchi, se volete, in un personale percorso che valuterete di volta in volta.
Non affidatevi alle carte per questioni banali, come talvolta ahimè è successo: “gli piaccio di più in gonna o pantaloni?” … oppure: “ partirò per New York o Las Vegas?”. Ecco, queste sono solo due delle innumerevoli , simili domande che purtroppo le consultanti erroneamente mi pongono nonostante io mi ostini a profondere questa teoria: Formulare esclusivamente domande di carattere serio, motivate, realistiche e soprattutto NON sulla salute, NON sulle gravidanze e NON sulla ritualistica (altro argomento che io personalmente mi rifiuto di trattare!)
Miraccomando! Tengo a precisare che qualsiasi tipo di donazione voleste fare per avere una mia lettura o chiedermi di conoscere i simboli delle Carte o per altri tipi di curiosità, si intentono facoltative e nel caso spontanee! Non si richiede alcun tipo di compenso per le mie prestazioni: unica cosa che chiedo in cambio è la Vostra pazienza nell’attesa di una mia risposta, in quanto, come tutti ho un lavoro e impegni personali e questo si intende come hobby personale e NON come un lavoro.
Chiamami pure per avere le informazioni che desideri conoscere qualora Tu avessi le mie stesse passioni: sarò felice di poter scambiare con Te ogni tipo di informazione a riguardo. Buon proseguimento, Barbara.